Search

Ma mi faccia il piacere – L’editoriale di Marco Travaglio [11/12/2023]

Marco Travaglio

Ma mi faccia il piacere

di Marco Travaglio

Occupato. “Emergenza capre. Popolo di ignoranti” (Libero, 6.12). È la campagna abbonamenti.

L’unta del Signore. “L’appassionata lezione di Chiara Valerio su una delle sue scrittrici preferite, Fleur Jaeggy: ‘Ho letto i suoi libri dappertutto e in ogni condizione d’unto delle mani’” (Repubblica.it, 10.12). Sempre come se fosse antani.

La martire. “Intervista esclusiva all’ex parlamentare Ue simbolo del Qatargate: ‘Io, Eva Kaili, un trofeo dei giudici per colpire la democrazia europea’” (Dubbio, 9.12). E quei 750 mila euro in contanti, di cui 150 mila nascosti in sacchi a casa sua, cos’erano? Chiedo per un amico.

InKassese. “Per salvare Roma servono i generali, per Gualtieri la ghigliottina” (Sabino Cassese, Foglio, 30.11). “Sì al premierato, ma serve di più per avere stabilità” (Cassese, Libero, 9.12). La proporrò per il ruolo di kapò.

Pare che dorma. “Che sorpresa, Putin si ricandida. Nessuna suspense” (Foglio, 9.12). Per essere uno che era morente o forse già morto, che è stato sbaragliato dalla controffensiva ucraina e che ha mandato la Russia in default, ha una discreta cera.

Pare che dormano. “Ha raccolto pochi consensi… l’iniziativa di Elly Schlein a favore dell’Europa. Due giorni di dibattiti in cui sono coinvolti i volti storici del partito: Gentiloni, Prodi e Letta… Un indizio positivo per quel che vorrà essere la prospettiva del Pd” (Stefano Folli, Repubblica, 9.12). Più che una prospettiva, una seduta spiritica.

Le fonti del Clitumno. “Il candidato Draghi”, “Ue, si tratta su Draghi” (Repubblica, 8 e 9.12). “Mario Draghi non è interessato alla presidenza della Commissione europea: così precisano fonti vicine all’ex premier” (Corriere della sera, 9.12). E pazienza, è andata così, sarà per la prossima volta.

Un pesce di nome Zanda. “All’Ucraina dobbiamo mandare l’aviazione” (Luigi Zanda, Pd, Domani, 5.12). Nell’attesa, potrebbe paracadutarsi lui.

Il collezionista. “Salvini chiama il gioielliere condannato” (Libero, 6.12). Non se ne lascia scappare uno.

Lo smemorato. “Salvini sente il gioielliere: ‘Sappi che ti sono vicino, ora cambiamo la legge’” (Stampa, 6.12). In effetti l’ultima del 2019 è una porcata: l’ha fatta lui.

Cellule dormienti. “Pd-M5S, ci sarà un federatore? Le ipotesi su Sala o Gentiloni” (Maria Teresa Meli, Corriere della sera, 5.12). “Rutelli e la rimpatriata Campidoglio. Tutti guardano a Gentiloni” (Foglio, 5.12). Per capire quando si sveglia.

Lo spazzino. “Gualtieri annuncia: ‘A Natale pulirò Roma’” (Libero, 6.12). Lo dice a tutti i Natali, ma non precisa mai di che anno.

Benvenuti fra noi. “I timori della Nato: prepariamoci a cattive notizie da Kiev” (Libero, 4.12). “Bibi e Zelensky, leader fuori stagione” (Domenico Quirico, Stampa, 5.12). “Nel confronto con Cina e Russia l’Occidente sembra già stanco. Stiamo arrancando” (Federico Rampini, Corriere della sera, 8.12). “Zelensky va portato al tavolo a trattare” (Augusto Minzolini, Giornale, 8.12). “Tempo, petrolio e Hamas. Putin ci ha messo in saccoccia” (Libero, 8.12). “Perchè adesso in Ucraina rischia di vincere Putin” (Nathalie Tocci, Stampa, 8.12). Orsini, è lei?

Nelson Riina. “Ricordiamo Mandela abolendo il 41-bis” (Sergio D’Elia, Unità, 6.12). Perchè, era mafioso anche lui?

Gatto Delmastro. “Spezzeremo le reni alle correnti della magistratura” (Andrea Delmastro Delle Vedove, sottosegretario FdI alla Giustizia, 5.12). Ma non c’è un fascista serio che gli voglia bene e gli ricordi che spezzare le reni porta sfiga?

Colpa di Virginia. “Qualità della vita 2023, la classifica generale. Roma perde quattro posizioni” (Sole 24 ore, 4.12). Mi sa che ha stata la Raggi.

Attaccati al tram. “Tram, weekend da incubo”, “Tram, lo stop del commissario”, “Tram, ora il Pd si divide: ‘Meglio spostare i fondi’”, “Tram in via Nazionale: ‘Ora cancellate l’opera’”, “Giubileo, salta la tranvia Tva”, “Tram, lavori rinviati per ‘criticità’. E il Pd vota insieme ai 5S”, “Consiglio diviso sul tram”, “Lo strano asse sulla tranvia: il Pd si appoggia ai 5Stelle”, “Via Nazionale, il tram a fine corsa. I residenti: una boccata di ossigeno”, “Via Nazionale, no al tram”, “Tva, il centrosinistra va in tilt: ‘Nessuno controlla l’aula’” (Messaggero, 4, 5, 6, 7, 8, 9.12). Spezzeremo le reni al tram.

Il titolo della settimana/1. “Ossessione antifascista. Sinistra allo sbando” (Tempo, 9.12). Non è uno scherzo: tutto vero.

Il titolo della settimana/2. “A Firenze Renzi si gioca tutto: ‘Il Pd mi butta fuori dall’alleanza’” (Domani, 9.12). Non è uno scherzo: tutto vero.

Il titolo della settimana/3. “Digos alla Scala, il Pd attacca: ‘Identificateci tutti’” (Repubblica, 9.12). Non serve, i soliti noti li conoscono già.

Il titolo della settimana/4. “Selfie e chef stellati. L’altra Scala di Meloni alla mensa dei poveri” (Repubblica, 8.12). Dal produttore al consumatore.

Il titolo della settimana/5. “Come può la sinistra allearsi coi 5Stelle di Travaglio e del patibolo?” (Piero Sansonetti, Unità, 7.12). Ma farsi visitare da uno bravo mai?

Il titolo della settimana/6. “Matteo è Matteo” (Alessandro Sallusti, Giornale, 4.12). Perché Sanremo è Sanremo.

Il Fatto Quotidiano, 11 dicembre 2023

SHARE THIS ARTICLE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Read More

Weekly Magazine

Get the best articles once a week directly to your inbox!