STANLEY KUBRICK: LA SOGGETTIVA DEL CADAVERE – di Vito Zagarrio

2018-02-09T17:27:46-08:00 February 9th, 2018|Categories: CINEMA|Tags: , , |

La Storia, diceva ancora Baudrillard, è uno scenario rétro, è un “cadavere” che si può mettere in scena, un "fossile” che può essere rappresentato e “simulato”. «La Storia fa così il suo ingresso trionfale nel cinema a titolo postumo». Baudrillard no­tava come questa riapparizione della Storia non avesse un valore di presa di coscienza, ma di nostalgia di un referente perduto.

STANLEY KUBRICK: AT A DISTANCE – Interview by Lloyd Rose

2017-10-07T08:43:56-07:00 August 28th, 2017|Categories: CINEMA, INTERVIEWS|Tags: , , , |

by Lloyd Rose PINEWOOD GREEN, ENGLAND – The board room at Pinewood Studios is disturbingly baroque. The ceiling sags with chandeliers. Gilt-edged paneling dresses every inch of wall. At one end a cold-eyed movie mogul, the late J. Arthur Rank, grins from his painted portrait. It hangs above a sideboard [...]

FULL METAL JACKET Recensione di Giovanni Grazzini

2016-11-08T18:47:02-08:00 November 8th, 2016|Categories: CINEMA|Tags: , , , , |

di Giovanni Grazzini Il tempo passa ma Kubrick non cambia idea: fra tutte le maniere di morire la guerra continua a sembrargli la più cretina. A trent'anni esatti dal suo Orizzonti di gloria, che resta un pilastro del cinema antimilitarista, e a una ventina da Stranamore, eccolo ancora sparare a [...]