Home COMEDY DOUG STANHOPE: NO REFUNDS (2007) – Trascrizione italiana

DOUG STANHOPE: NO REFUNDS (2007) – Trascrizione italiana

SHARE
Doug Stanhope - No Refunds

New York è sconcertante nel… è una città che si vanta di essere un totale letamaio. Fanno: “Non c’è niente di buono qui e la gente ne è orgogliosa, è felice. “Oh, è… è troppo costosa e troppo popolata… e puzza di piscio.” E i comici… i comici girano gli speciali qui. E aprono tutti con la battuta: “Si, pago 8.000 dollari al mese al metro quadro.” Gli dici: “E Perché cazzo non te ne vai?” Perché la gente resta qui? Sfortunatamente, è qui che la comicità funziona, dove la gente è più infelice. Preferirei girare uno speciale su una spiaggia in Costa Rica, in un Tiki Bar, adesso, ma non gli servono comici. Stanno già sorridendo. Sono già felici. Naturalmente. Ecco Perché faccio lo speciale qui, Perché… è l’ultimo fottuto posto in cui vorrei trovarmi.

Fumerò per tutto lo spettacolo. Capito? è una delle scappatoie nella legge. Nel bando al fumo hanno mantenuto, se è parte di una rappresentazione teatrale, una scappatoia nella legge, perché non vogliono mandare in merda qualche fottuta rappresentazione di Tennessee Williams e rovinare la coerenza dello spettacolo. Quindi mi hanno lasciato questa scappatoia. Se… se la sigaretta vi da fastidio perché siete invidiosi… votate, la prossima volta. Che ne dite? Votate. Si, ogni tanto… fatevi un’idea di che succede, nella vostra comunità. No, non votate, avete roba da fare. Lasciate fare ai vecchi con problemi respiratori, che non verranno mai qui.

Tutta questa cazzo di generazione è… incredibilmente triste. Se avete appena raggiunto l’età dei party, siete fottuti. Non succede più niente in questo paese. È finita. Ultima chiamata. Questa generazione fa schifo, è la generazione più fottutamente noiosa nella storia della gente. È tutto moscio e annacquato… quand’è stata l’ultima volta che avete sentito parlare di gruppi rock che lanciano televisori dalle finestre di un albergo? Dov’è finita quella roba che era… divertente! Dov’è finito il divertimento? Questo mi farà sembrare un vecchio stronzo brontolone, e lo sono, ma… ne ho tutte le ragioni. Questo… non c’è niente… Quando la gente invecchia… più si diventa vecchi, più si diventa lamentosi… è naturale, più cose fai, più diventi smaliziato. Ma penso che noi saremo la prima generazione di vecchi… Appena uno diventa vecchio, si lamenta dei nuovi ragazzi: “Questi ragazzi di oggi, sono pazzi!” Un tempo la nuova generazione era sempre troppo perversa. “Questi ragazzi sono fuori controllo, “sono pazzi, sono immorali, guarda cosa fanno! “Ai tempi nostri per divertirci andavamo a ballare nel fienile, “non facevamo nemmeno i ditalini fino ai 35 anni… ma questi ragazzi di oggi!” La nuova generazione era sempre oltre il limite, e noi saremo la prima generazione di vecchi che si lamenterà nel modo opposto, faremo: “Guarda i ragazzi di oggi, questi mezzi finocchi! “Noi prendevamo anfetamine succhiandole dalle spogliarelliste!” Nessuno si è mai fatto male e ci siamo divertiti! Abbiamo ottenuto delle belle storie e un herpes, cosi’, quanto cazzo ci siamo divertiti! Le vesciche fanno riaffiorare i ricordi. Questi fighetti bevono le Red Bull invece dell’anfetamina e preferiscono che tu vada sul patio a fumare una sigaretta. La cosa più vicina a una scazzottata per loro è una discussione su un forum! “Stai guardando la mia ragazza? “Ti cancello dai miei amici di MySpace. “Ti blocco l’utente e arrivederci, finocchio!”

Faranno dei test per cercare l’adrenalina nelle urine, sui posti di lavoro. Il Paese è a questo livello di tristezza. Ti scuotono l’urina in faccia: “è tua, Donny? Sembra torbida, “non sarà che ti sei divertito, nel fine settimana? “Non siamo abbastanza divertenti per te, nella famiglia della Verizon Wireless? “Devi andare a divertirti altrove? “Non credo che tu sappia lavorare in squadra.” Mi piace quando la gente fa: “Quel paese è indietro di vent’anni, quel cazzo di posto…” Prenotami un posto lì. Mi sono divertito, vent’anni fa. Posso ancora fumare al coperto? L’ecstasy è ancora pura, non tagliata e facile da trovare? Oh, cazzo… che razza di cavernicoli devono essere. Le uniche droghe che sono popolari ormai sono tutte… quelle droghe finte, quelle che ti rendono noiosissimo: stabilizzatori d’umore, antidepressivi… A tutti è stato diagnosticato un qualche disturbo mentale e… prendono una cazzo di pillola… Ci provano con me, in continuazione. “Mandi in malora troppe relazioni.” Perché… si’, Perché penso, cazzo, penso tutto il tempo, scusate! “Oh, Gesù… “Penso sia Sindrome da Deficit di Attenzione.” No, sto pensando! Penso a un sacco di cose, non è Sindrome da Deficit di Attenzione. Si, balbetto un sacco, faccio casini, Perché sto sempre a pensare… “Ma non mi stai ascoltando.” Perché sto pensando a qualcosa di più interessante di te, cazzo… Sto cercando di… costruire una… società utopica perfetta nella mia mente, e tu di che mi parli? Di bowling? O che altro? E si, ho una testa che non vuole… starsene zitta, cazzo. è da li’ che vengono le idee. Avete anche voi una testa cosi’? Avete un cervello che non vuole starsene zitto un cazzo di minuto? Impari a gestirlo. Avete mai provato questa cosa? Ci ho provato a luglio, a Tucson, Arizona. E ho fallito miseramente. Avete mai provato a… dormire da sobri? Ci avete mai provato? è del tutto impossibile, ci ho provato! Ho una riunione alle 6:30 del mattino, ho un volo per Los Angeles per una riunione e faccio il bravo, me ne sto a letto nell’albergo… niente persone, conversazioni, distrazioni… sono sobrio, niente TV, sto solo con la testa sul cuscino. L’una, le due… ma che… Perché è allora che la giostra mette la quarta… “Hai quasi 40 anni, fottuto perdente! “Per quanto ancora sarai cosi’? “Per quanto ancora ti ubriacherai e farai divertire dei coglioni per lavoro? “Dev’esserci qualcosa che fa rima con arancia… larancia, smarancia, parancia…” Senti della musica li’ dentro, e fa sempre schifo… We didn’t start the fire… Fate silenzio, cazzo! Non riesco a dormire! Altre tre ore, devo dormire! C’è anche la mia ex moglie: “Non mi hai mai portato al giardino botanico, “pensavi solo a te stesso, fottuto megalomane! “Non te ne sei mai fregato, io morivo di solitudine!” It was always burning since the world’s been turning… Silenzio, cazzo! Devo dormire! Non prendo dei medicinali del cazzo, ed è anche da li’ che vengono le idee. Ci verso su un po’ d’alcol quando succede e tento di compensare. Devi superare i tuoi problemi. Cazzo, tutti prendono dei medicinali! Perché hanno paura di essere notati, o… Ero terrorizzato quando il mio medico mi disse che avevo un profilo della personalità unico e interessante. Ma poi mi parlo’ del nuovo Zoloft, del Prozac, e prendo tre pillole al giorno, e sono integrato in questo fottuto orribile paesaggio aziendale incestuoso, e non mi importa! Legalizzerebbero qualunque droga, purché quella droga ti lasci produttivo. L’unica cosa di cui gli frega qualcosa è la produzione. Sforni abbastanza scatole, in fabbrica? Bene, fai pure, basta che continui. Ti rende vagamente soddisfatto di star seduto alla scrivania? Continua pure, approvato dalla FDA. “Per lavoro metto in ordine alfabetico moduli assicurativi 45 ore a settimana “e ho notato che non riuscivo a concentrarmi abbastanza sul lavoro. “Allora il medico mi ha prescritto l’Etherol “e adesso la mia giornata lavorativa vola via! “Non noto nemmeno che sto buttando la mia vita vuota nel cesso “sotto lampade a fluorescenza. “Non ho alti e bassi, non ho storie interessanti, “ma sul lavoro vado forte! “Probabilmente sono la persona più noiosa che conosca, ma guarda come produco! “Faccio: A, B, C, D, E, F, G, H, I, J, K, L, M, N…” Cazzo, non si prende una pillola per quello!

Non ti concentri perché è fottutamente noioso, ed è una reazione naturale. È noioso, non concentrarti. Trova un altro modo. Devi guadagnarti da vivere? Pagare le bollette? Compra meno roba e divertiti… succhia un cazzo! Devi pagare una bolletta? Succhia un cazzo! Sto parlando proprio con te. Perché sei vicina. Qualunque cosa. Fai qualche giro intorno a un palo di ottone… di’ che hai trovato la Vergine Maria su un toast al formaggio e vendi quella merda su eBay, frega il sistema. C’è sempre una truffa… non devi farlo solo perché il tuo tutor scolastico ti ha detto che saresti bravissima, prendilo per il culo! Questo Paese è cosi’ privo di immaginazione, ormai. Porca puttana, probabilmente c’entrano quelle pillole. “Ero davvero una troia quando ero più giovane, “sono stata a letto con un sacco di uomini. “E non ne vado fiera. “Ma sono in terapia, e la mia terapista mi ha prescritto Wellbutrin ed Effexer “e mi ha spiegato, durante le nostre sedute, “che la ragione per cui ero così promiscua “è che vengo da una famiglia di militari. “Quindi nella mia vita non ho avuto nessun modello di riferimento maschile stabile, “e ho una bassa autostima, Perché sono un po’ tarchiata “e tento di compensare facendo sesso con tanti uomini diversi…” Forse ti piace semplicemente il cazzo. è possibile? È possibile che te ne sei fatti tanti Perché di piace quel fottuto martello pneumatico viola che entra ed esce dalla tua… fregna newyorchese non rasata, pronta per l’inverno? Fantastico! Prendi qualche cazzo, non c’è niente di male. Divertimento gratuito, serve a quello! Cristo, non prendere una pillola, prendi un cazzo! è li’ per quello. Forse… forse il tuo clitoride è li’ per un motivo! I clitoridi attirano… la salsiccia di maiale. Ecco una pari opportunità che non avrai mai. Avrai tutte le pari opportunità del mondo… Le donne, non tu in particolare, non ti montare la testa. Intendo… le donne non avranno mai la stessa… pari opportunità dell’uomo di… non puoi darla in giro senza provare vergogna. Sarai Hillary Clinton e avrai stipendi equi, ma se vuoi scopare come questo tizio scopa in un fine settimana… a lui danno il cinque, a te: “Puttana!” Devono sempre farti provare vergogna.

Guarda, non voglio prendermela con te solo perché sei davanti, non importa. Ma sto affermando un concetto, so che suona… spregevole e rozzo, ma… il motivo per cui non potete farlo, come donne… è che la fica è davvero il fattore motivante principale di tutta l’umanità. Davvero. È ciò che spinge a costruire le cose. Non… non applaudite la fica, io non… questo è un difetto del sistema, non lo applaudite! è perché… sanno che è un catalizzatore! Ed ecco perché… la religione e il governo devono controllare la domanda e l’offerta della fica. E lo fanno ricoprendovi di vergogna, nel caso voleste dar via più della… quantità stanziata giornaliera di fica raccomandata dal governo. “Oh, vuole succhiare più di un cazzo? Puttana! “Rifuggi il tuo istinto naturale, puttana! “O niente sarà costruito.” O qualunque… lo sapete! Alla fine si tratta sempre di produrre, davvero, è… Devono tenere quella… quella… fica come una carota su un bastone, qualcosa che è difficile da prendere cosi’ lui continua a correre sul tapis roulant costruendo più roba, mandando altri pacchi al discount, roba insensata che non serve a nessuno. Ecco perché la cocaina è illegale: rende la fica troppo facile da ottenere. È troppo per loro. Non succederà mai. Se la fica fosse improvvisamente facile da ottenere… se fosse semplice per gli esseri umani relazionarsi a un livello regolare… se lui potesse metter giù una bella pista di coca al primo appuntamento, e tu la sniffassi, dieci minuti dopo staresti succhiando il suo cazzo in un cesso lurido… godendoti ogni secondo della cosa. Nessuna inibizione. Se fosse così facile, allora non dovresti passare 60 ore a lavorare in una fabbrica risparmiando i tuoi straordinari per permetterti un giorno uno spoiler per la tua Honda che… attirerà l’attenzione della ragazza, e poi dopo un lungo rito di corteggiamento, quando incontrerai i suoi genitori e firmerai il contratto, forse allora, un anno, per il tuo compleanno, ti succhierà il cazzo in uno sgabuzzino. “Mi sento una puttana.” Avrebbe dovuto tirare un po’ di coca. È terribile, cazzo. Si devono assicurare che tu produca. Compri cose che non servono. Andiamo, diamanti, dei fottuti fiori. Almeno i neri sapevano di essere schiavi, voi siete del tutto ignari. “Devi risparmiare… ma produci un sacco.”

Il lavoro duro va bene, se è fatto per passione, ma se lavori duro solo per comprare stronzate per impressionare la gente, sei un fottuto sfigato. Un guscio vuoto. Il lavoro duro, se lo fai… gratis… se lo fai per passione, tipo, lavorare duro per imparare a suonare la chitarra acustica, se cerchi di trovarmi la prostata mentre siano fatti di ecstasy, cose così, quello è un lavoro fatto con passione, fallo! Dacci dentro, impegnati. Sapete… non lavorate duro. È terribile. “Ma tu hai lavorato duro per sfondare.” E invece no. Ho bevuto, fumato e mi sono drogato per arrivare dove sono, davvero. Non voglio glorificare questa merda. Non voglio promuoverla, ma è davvero per quella che sono qui. Non ci ho mai messo molto impegno, sono qui Perché… la droga ha allargato la mia immaginazione e mi ha fatto pensare oltre la vostra fottuta realtà, le sigarette mi hanno dato la pazienza di sedermi a scrivere quella roba in forma comica, comprensibile per voi, e l’alcol mi dà il coraggio di stare qui in piedi davanti a voi cazzoni critici e di farlo con telecamere da un quarto di milione di dollari puntate in faccia. Non mi sono impegnato molto per questo spettacolo, cazzo, è preparato male. Se c’è gente qui che aveva visto il primo spettacolo faranno tipo: “Wow, sta facendo tanti pezzi diversi.” Si. Me li sono appena ricordati. Va bene? Non volevo impegnarmi molto per questo spettacolo Perché non volevo inviare un messaggio sbagliato ai bambini che potrebbero guardarlo da casa. Non lavorate duro, cazzo. Imbecille, alla fine si muore, te l’ha mai detto nessuno? Spiacente… Questo è l’alcol. Ma mi rende più divertente. è per quello che bevo! Guarda che ironia, bevo per essere più professionale! Perché sono più divertente da ubriaco. Davvero. Sono diciassette anni. Ho degli amici negli Alcolisti Anonimi che conosco da una vita e tutti alla fine hanno dovuto arrendersi e ammettere che sono più divertente da ubriaco. Li fa morire, cazzo! è come se dovessero negare la propria religione per ammetterlo. Fanno: “Va bene, va bene, cazzo. “è stato un bello spettacolo, hai spaccato, cazzo, ma… Doug, hai un problema serio, “e ci scherzi su, ed è cosi’ che lo affronti, “ma sono nel programma di riabilitazione da tanto tempo, se vuoi parlare con qualcuno… ma non smettere stasera, abbiamo i biglietti per l’ultimo spettacolo! “Ti abbiamo visto sobrio, sei un rottame maldestro, balbettante e insicuro, “ma domani, se vuoi parlarmi, mi sveglio alle 6.” Vaffanculo. è orribile! Un Alcolista Anonimo ti dice in faccia, e lui dovrebbe essere quello che la sa lunga, ti dice che la tua carriera dipende dalla tua malattia? Un’affermazione abbastanza spaventosa. è come se il tuo psichiatra ti dicesse che non solo le voci nelle tua testa sono vere, ma hanno anche ragione. “Allora dovrei proprio uccidere la baby-sitter?” “Temo di si.” Doug Stanhope! Si, verso un altro po’ di divertimento in gola, stai calmo.

Gesù è morto per i vostri peccati, io lo faccio solo per il vostro divertimento. è molto più ammirevole. Gesù non vi ha mai fatto ridere. Non siete mai stati tutta la fottuta settimana a impilare pantaloni da Banana Republic, o quel che fate voi, per correre a casa di venerdì sera ad agghindarvi per spulciare la Bibbia e vedere quali pazzie ha combinato quel buffone del Salvatore questa settimana. Non vi ha mai fatto ridere. Era uno stronzo mitologico, noioso e triste e io vi voglio più bene di lui. Ora guardatemi mentre mi masturbo. Non è uno slogan appropriato. Distrae da una parte… da questa battuta, ma… Perché dovreste… Non capisco il collegamento fra il morire per i vostri peccati… come… voi… è morto per i vostri peccati, come fa una cosa ad avere effetto sull’altra? Mi sono dato la zappa sul piede per il vostro mutuo… come… non capisco… E se ci fosse una relazione, Perché farlo? Perché morire per i peccati di qualcuno? I vostri peccati sono l’unica cosa interessante che avete, squallidi figli di puttana deprimenti. I vostri peccati sono ciò che vi rende fantastici! Sono cio’ che ci mantiene grandiosi, eccitanti e divertenti, quello che ci rende vivi! Dovreste fare bella mostra dei vostri peccati, dovreste tentare di oltrepassare i vostri peccati quotidianamente. Quando andate a lavorare, la mattina. La prima cosa da dire domani al lavoro dovrebbe essere la cosa più perversa che avete fatto stanotte, Perché è quello… che la gente vuole sentire, vi rende fichi! Giusto? Se tu mi raccontassi, per ipotesi, se mi raccontassi di che bravo ragazzo cristiano sei, e di come quel libro buono ti ha riempito di una qualche… effervescente luce amorevole di Gesù che emana da ogni poro della tua zucca… sei al settimo cielo grazie al Signore. Allo stesso tempo… tu continui a raccontare ad alta voce… allo stesso tempo, tu mi racconti di quella volta che hai scopato a calci una ragazza con la paralisi cerebrale… e vediamo chi attira una folla! Anche il tuo falso… buffone di un Gesù sul palo si allontanerà da te, adesso. “Oh, molto bello, anch’io prego per te, ma… questa la voglio proprio sentire… “Comincia daccapo! “Hai fatto cosa? “E le piaceva? Oh, mio Dio! “Che tipo di lubrificante industriale hai usato? “Non posso credere che sono morto per queste storie! Sono affascinanti!” è una cosa cosi’ stupida, cazzo… Se siete cristiani e queste cose su Gesù vi fanno incazzare, dopo dico della roba antisemita. Insomma, sei una testa di cazzo, ma posso farti sentire come se non fossi l’unica testa di cazzo.

Un grosso ammasso di roba antisemita purulenta vi arriverà addosso proprio ora. Ho scritto questo… mucchio di roba antisemita. Non era mia intenzione. Ero in Scozia per… Ogni anno ad agosto a Edimburgo fanno il Fringe Festival, il più grande festival artistico del mondo. Dura tutto il mese e io sono li’ ad agosto, e qualche… giornalista idiota del London Times sta scrivendo un articolo sull’antisemitismo al Fringe. E avevano trovato una recensione… di un mio spettacolo fatto in precedenza al festival, questo tizio dell’antisemitismo, in cui mi citavano fuori contesto. Una serie di citazioni: “Ha detto cose shockanti, come… “bla bla bla, bla bla bla…” E una delle cose che avevo detto, che lui citò, era: “Odio gli ebrei.” Che sembra antisemita. Quindi all’improvviso mi ritrovo nel suo piccolo pezzo di letteratura. E l’avevo detto, l’avevo detto. Si’, senza dubbio, ma l’avevo detto in un modo allegro, divertente, antisemita, senza ostilità. Non era nemmeno una battuta, era solo una divagazione in cui deliravo… quel cazzo di Mel Gibson era sui giornali all’epoca, e divagavo su di lui, che veniva chiamato antisemita, e dicevo: “Perché parlano tanto di lui? “è un attore, chi se ne fotte di cosa pensa? “Io ho bisogno di far parlare di me: odio gli ebrei, parlate di me!” Ironia della sorte… Si! Bam, bam, bam! Bussano alla mia porta. E una storia divertente, cazzo. Se mi conoscete, se mi seguite da un po’, faccio questo lavoro da 17 anni, e… posso riempire tre CD solo degli attacchi ai cristiani che ho fatto durante la mia carriera. Ho attaccato i mormoni, i musulmani… attaccherò di nuovo Scientology appena avrò un team di avvocati più solido… Ma fino a questa telefonata… non mi ero accorto di non aver mai attaccato gli ebrei. Con tutti gli attacchi religiosi che avevo fatto, non avevo mai sfottuto gli ebrei. Mi chiesi: “Come hanno fatto a sfuggirmi?” E lo fanno, Perché, sapete, negli attacchi religiosi, non si sfottono mai gli ebrei, Perché: primo, non hanno le politiche di reclutamento aggressive che hanno le altre religioni. Non hanno cartelloni ogni 10 metri: “Diventate ebrei o brucerete all’inferno!” “Il Dio ebreo ti guarda!” Non bussano alla tua fottuta porta con degli opuscoli. “Vorremmo parlarti del giudaismo.” Allora non si sfottono per quello, non si sfottono Perché hanno quella compassione per l’Olocausto su cui possono veleggiare per altri 15 anni, finché non muore l’ultimo sopravvissuto, o finché.. History Channel non fallisce. E gli ebrei… onore a loro, non hanno… il passato di atrocità che hanno le altre religioni, non… Perché hanno sempre perso. Spiacente!
Ma è cosi’, non sono come… si’… i musulmani e i cattolici, cazzo… Ho sentito molti comici fare pezzi su questo nuovo Papa: “Oh, non è spaventoso questo nuovo Papa, che era un nazista?” Non quando metti a confronto i loro precedenti… I nazisti contro la Chiesa cattolica? I nazisti sono durati solo una dozzina di anni, poi gli hanno spaccato il culo in pompa magna. La Chiesa Cattolica ha un curriculum molto più prospero e prestigioso di omicidi, torture, tirannia, oppressione e assurdità… per non parlare del fatto che scopano i bambini, e sono ancora li’! più popolari che mai! Mi spaventerei molto di più se qualcuno dicesse: “Hai presente quel nuovo nazista? “Una volta era un Papa!” “Cazzo, davvero? “Vado via, cazzo! “Quel tizio è pericoloso!” Allora fanculo gli ebrei, ecco cosa intendo. Fanculo gli ebrei, scusate… non l’ho mai detto in tutta la mia carriera, ma fanculo gli ebrei. Solo per il fatto che siete una religione siete complici come gli altri nel… ritardo nel progresso intellettuale umano, e andate affanculo pure voi! Andate affanculo. Mio fratello è ebreo. Mio fratello è ebreo e vada affanculo pure lui, lo odio a morte per… non proprio odio odio, ma che cazzo. Si è convertito, Perché con l’unica fica triste della sua vita che l’ha scopato due volte ha dovuto arrendersi e sposarla. Perché ha paura di morire da solo, ma… ma non gli importa di accontentarsi e ora stanno insieme. Impaludati in una relazione senza passione. Insegnano queste cazzate ai loro figli, Perché i suoi genitori non lo avrebbero accettato se non si fosse convertito al giudaismo. Perché sono razzisti, ed ecco un altro motivo per sfanculare gli ebrei, perché non mi piacciono i razzisti. Fanculo anche a te, ebreo. “Non vai bene se non sei un ebreo.” Vaffanculo. Soprattutto, odio gli ebrei Perché sono maledettamente fastidiosi. Siamo tutti d’accordo? Davvero, sono maledettamente fastidiosi. Rispetto a tutti i religiosi che ho conosciuto, gli ebrei hanno la tendenza a infilare il loro giudaismo in qualunque conversazione stiate facendo. In qualunque discussione, qualsiasi sia l’argomento: “Oh, divertente, Perché sono ebreo!” “Cosa?” “Ho una tipica madre ebrea. “Ti ho detto sono stato cresciuto ebreo, in una famiglia ebrea? “Ebreo ebreo ebreo… ebreo ebreo… “Ebreo ebreo ebreo, è tutto quel che dico. Ebreo ebreo.” Perché continui a dire “ebreo”? Perché continui a dire “ebreo”? Sono al bar dell’aeroporto con te. Devo parlarti, ma puoi smetterla di ricordarmi che sei irrazionale, una frase ogni tre?
Sono come le persone che adorano il loro segno zodiacale e devono buttarlo in qualunque conversazione stiate facendo per definire se stessi? “è buffo, sono della Vergine…” “Ecco il mio essere Vergine che viene di nuovo fuori…” “Devi scusarmi, sono un po’ perfezionista, “è perché sono della Vergine.” No, è Perché sei un rincoglionito, e continui a rompermi le palle tutto il giorno, non ha niente a che vedere col tuo segno zodiacale o qualche allineamento delle stelle, è perché… sei una testa di cazzo, ed è ora che ti assuma la responsabilità individuale per quello che sei. Non ti comportare come se, i tuoi genitori avessero scopato un mese prima, adesso mi daresti da mangiare wurstel al chili fregandotene altamente. Sei un coglione. Sii te stesso, ma… “Sono ebreo, ci sentiamo naturalmente colpevoli, è una cosa da ebrei.” No, è una cosa da te. Tu, quello stronzo su quella sedia. Non c’entra il giudaismo. Se ti senti in colpa, forse hai un carattere debole, Forse sei colpevole di qualcosa, cazzo, non lo so. Forse hai appena rubato una bottiglia di Jager dal mio freezer e… ma non ha niente a che fare con un’antica tribù di bla bla bla, non è inscritto nel tuo DNA. Ok? Secondo la stessa logica, discendiamo tutti dalle scimmie, ma io non butto “scimmia” in ogni conversazione, non uso “scimmia” per definire me stesso, né uso scimmia come scusa per defecare nella mia zampa senza pollice e poi lanciarla contro di te. “Scusa, ti ho… ti ho forse appena schizzato con… feci bagnate? Scusa, “ho una ricchissima educazione da scimmia, “un forte retaggio scimmiesco, io… sono una scimmia scimmia scimmia… scimmia scimmia scimmia… Perché non ho nessun valore in quanto individuo.” Chiunque, chiunque si definisca esclusivamente sulla base della loro razza, religione o nazionalità, se è quella la prima cosa che dite… “Chi sei veramente?” se è la prima cosa nella vostra pagina di MySpace… “Sono un irlandese-americano…” Che cazzo significa? Non avete niente di meglio. L’Università che avete frequentato e qualcos’altro, ma usate quelle… banalità del cazzo perché non avete niente da dire. Inutili! – Ben detto, Doug!

Si’… Non ho più un cazzo da dire. Non in questo spettacolo, ho della roba che ho messo su carta, ma… nel lungo periodo, penso che non avrò più un cazzo da dire. Cazzo, sto cannibalizzando il mio… sono diciassette anni, che altro puoi dire? Se dovessi morire presto, non dite mai che sono morto troppo giovane. Ogni volta che un artista muore giovane… non so, tipo nove giorni prima che io compia 40 anni, se avrò ancora quel 3 davanti al mio numero, forse diranno che sono morto giovane. Se avessi un 4, sarei morto troppo presto, forse. “Non è morto tanto tardi quanto avrebbe potuto.” Ma ogni volta che un artista muore giovane, Kurt Cobain o chiunque altro, la gente fa sempre: “Che cosa triste! “Aveva ancora cosi’ tanto da dare.” E che ne sapete? Magari non aveva più un cazzo da dare. Che ne sapete? è morto. Ha guadagnato un sacco, ha provato tutte le droghe, vi ha scopato in tutti i buchi. è il sogno americano. E quando l’hai raggiunto, fai: “Oh, ecco Perché lo chiamano sogno: sono cazzate, sono ancora vuoto.” E ha tirato le cuoia. Forse… Come fate a sapere quanto aveva ancora da dare un artista? Come fate a sapere che, se Jimi Hendrix non fosse morto, non sarebbe finito a fare duetti con Elton John durante l’intervallo del Superbowl? Rocket man! Fareste: “Che tragedia! Perché non è morto? “Era il mio eroe, non voglio vedere questa roba! “è patetico, cazzo!” Come fate a sapere che, se Lenny Bruce non fosse morto, non avrebbe preso il posto di Andy Rooney alla fine di 60 Minutes? Un vecchio coglione scorbutico con le sopracciglia ispide che si lamenta delle commissioni dei bancomat e della scrivania in disordine. Che ne sapete? Magari non ha più un cazzo da dire.

Tornando al nazionalismo… il nazionalismo non fa altro che insegnarti a… odiare persone che non hai mai incontrato… all’improvviso sei orgoglioso di imprese in cui non hai avuto alcun ruolo e te ne vanti. Come gli americani che dicono: “Fanculo i francesi! “Fanculo i francesi, se non gli avessimo salvato il culo in due guerre mondiali, “a quest’ora parlerebbero tedesco.” Oh, siamo stati noi? Eravamo noi? Siamo stati tu e io, Tommy? Abbiamo salvato i francesi? Gesù… So che mi sono un po’ stordito dopo il quarto cicchetto di Jagermeister, ieri sera, ma… non mi ricordo… so che siamo passati dal Mc-drive a prendere uno di quei Crispy McBacon che sembrano cosi’ allettanti nella pubblicità, ma quando l’abbiamo ordinato e ci siamo accorti che eravamo senza soldi abbiamo dovuto sgattaiolare prima della seconda finestra… e quei tamarri dietro di noi che sentivano la drum’n’bass probabilmente hanno beccato la nostra ordinazione e ci abbiamo riso su, ma non mi ricordo che abbiamo salvato i francesi! Per niente! Ho controllato le ultime 10 chiamate del mio cellulare e non ce n’è nessuna fatta o ricevuta da francesi in cerca di una mano per qualcosa. Ho controllato i miei pantaloni e non ci sono macchie di fango sulle ginocchia di quando stavamo… scannando crucchi nelle trincee a Verdun. Credo che “noi” non abbiamo fatto altro che guardare papere sportive mentre ci stonavamo. Penso… che “noi” dovremmo stare zitti, cazzo. Tutta quella roba… la tradizione, il retaggio culturale, è il bagaglio di gente morta. Smettete di portarvelo dietro. “L’hai inventato tu?” “No… mi è stato passato” “E tu ripassalo.”

Ogni discorso sull’immigrazione che si sente… non viene mai da… beh, che effetto ha su di te, personalmente? “Beh, sai, questi immigrati vengono nel nostro Paese “e gravano sulle nostre tasse, Perché vengono qui “e si inseriscono nel nostro sistema educativo e nell’assistenza sanitaria, “e io pago le tasse per pagar loro quelle cose.” Beh, e tu che cazzo fai a me ogni volta che hai un figlio? Ogni volta che hai un figlio, per il fatto che è americano dovrei esultare e sventolare una bandiera mentre 15 di quei cosi escono da te, pagando… oh, non vedo l’ora di pagare per questi, sono americani! Ho una vasectomia e un aborto nel mio passato, ma non vedo l’ora che i tuoi fottuti bambini testoni del Mid-West escano fuori da te. Che sei, cattolica? Avanti, sii feconda e riproduciti! Divertiti! Mi troverò un secondo lavoro. No, continua… “Questi cazzo di immigrati, non parlano la nostra lingua!” E tu non gli parlare! Ti ho risolto il problema, detto fatto. Sai chi parla perfettamente la tua lingua? Il tuo vicino. Vivi la’ da 8 anni e mezzo e non gli hai mai rivolto una cazzo di parola! Distogli lo sguardo, se controllate la posta nello stesso momento. Allora che cazzo te ne frega di cosa parla il tizio che vende Going su una bancarella nel parco? Non sono cazzi tuoi.
E tutti questi discorsi stereotipati tipo: sono pigri, non si vogliono sforzare… sono criminali, eccetera. Tutti questi discorsi vanno contro il principale discorso stereotipato secondo cui rubano il lavoro agli americani. Vivo al confine col Messico, a sette miglia dal confine, in un… paese, Bisbee, Arizona, un paesino… Posso andar lì ogni giorno e guardare la polizia di confine arrestare questa gente a dozzine, undici alla volta, dentro una Dodge Omni, come una macchina piena di clown, con le manette di plastica… E avete ragione, non parlano l’inglese e probabilmente non hanno nessuna istruzione. Non hanno neanche le scarpe, metà delle volte! Sono a piedi nudi… dei naufragi cenciosi, come sulla spiaggia dell’isola di Gilligan… Hanno le magliette sporche e sono disidratati per aver vagato nel deserto per 4 giorni… E se questo tizio è qualificato quanto te per il tuo lavoro… sei uno sfigato di proporzioni cosi’ epiche… e umilianti… che io mi vergognerei se qualcuno scoprisse che quel tizio mi ha rubato il lavoro. Non parla inglese! Cos’è, ti hanno insegnato il lavoro mimando, testa di cazzo? “Vieni a vedere… poing poing?” “Ho capito, poing poing!” “Levati dalle palle, testa di triglia, ho trovato uno più qualificato. “Stronzo fottuto, dovevi fare di meglio.” Nessuno si lamenta che gli immigrati gli rubano il lavoro se ha delle abilita’ di un qualche livello. Non un fottuto neurochirurgo mentre è seduto nella hall di un albergo a Beverly Hills. “Sai, mi rode proprio il culo, Barry… questi scandinavi vengono qui a rubarci tutti i posti in neurochirurgia. “I norvegesi in particolare. “Facciamo che… ci scoliamo una bottiglia di Jack Daniel’s e andiamo a scovare un culo norvegese! “Il primo norvegese che becchiamo… noi… saltiamo fuori dal SUV e lo meniamo. “Fottuti immigrati. “è iniziato tutto con quell’Einstein, “quando l’hanno portato dalla Germania “non avevamo nessun buon lavoro da genio. “è stato un effetto a catena.” Vi rubano il lavoro… Odio, odio, odio. Paura paura paura, odio odio odio! Abbiate paura, avanti, vi rubano il lavoro, sono terroristi che vogliono far esplodere proprio la vostra Ford Focus… “Questi fottuti… “Giro sempre con l’Amuchina, se tocco la maniglia “c’è una nuova febbre, un’influenza, “siamo una generazione di finocchi sobri, responsabili, noiosi, idioti sterilizzatori di mani, “e non riuscirò a togliermi i germi dalle mani abbastanza rapidamente. Ho paura!

“Fottuti finocchi. Finocchi…” Cerco di limitarmi, uso “finocchio” troppo liberamente, ma la uso come sinonimo di debolezza. Non sottintendo nessun significato sessuale. Se sei gay, sei qui dentro e ti senti offeso, ti aspetterò alla porta all’uscita e ti succhierò il cazzo solo per dimostrarti che non intendevo offenderti… non lo faro’ con violenza, né ti tirerò per le palle come se fossi fatto di coca e fosse l’unico modo in cui riesci a venire… Te lo prenderò fra due dita e… ma solo per dimostrarti che non voglio essere irrispettoso, Perché è una parola troppo dura per lasciar stare. “Finocchio” è una bella parola. Sapete, ho una piccola ferita sul labbro, proprio qui, che fa il paio con quella che mi si è aperta sul cazzo per lo stress. Si’, beh, sapete che vi dico? Sono stato un giocatore, non uno spettatore, nella vita, uno che guarda l’herpes come uno skateboarder guarda un ginocchio sbucciato. Quando giochi parecchio, non è questo grande problema. E non me ne frega più niente di voi. Sono vecchio, non me ne frega un cazzo.

Comunque, andiamo avanti. Stavo tentando di scivolare nell’argomento della pedofilia, ma… non posso più scivolare, saltiamoci dentro a piè pari, va bene? Gli orchi di internet! Sono molto popolari in televisione. Quel cazzo di Catch a Predator, MySpace, quelle cazzate, si’… Ma non lo so, Perché… sono stato un bambino, un tempo… non me lo ricordo, ma ci sono le foto… Ma… ricordo che non c’era internet, ma… per farci evitare gli orchi, i nostri genitori dicevano: “Figlio mio, non parlare con gli sconosciuti, “alcuni di loro potrebbero tentare di scoparti.” E tu: “Grazie, grazie. Grazie per l’avvertimento.” E poi te ne andavi per i fatti tuoi. E quello non funziona con internet, oggi? Non devi fare più il genitore? “Oh, internet!”, come se fosse un modo strano di evitare il “non parlare con gli sconosciuti”, che cazzo! Se siete genitori e siete qui dentro, so che non volete sentirvelo dire… ve la prenderete con me e direte che sto… manipolando i fatti, che ho torto, ma ecco la verità: probabilmente… un’enorme probabilità… Quando dico “probabilmente”, intendo probabilità astronomiche… il superenalotto, probabilità statistiche… Probabilmente nessuno vuole scoparsi vostro figlio. So che non volete sentirvelo dire, volete pensare che quel bambino sia ultra-scopabile, che tutti i pedofili si stanno contendendo la posizione migliore davanti all’altalena. Aspettando che escano da scuola dopo la prima ora. “Aspetta!” “Non quel bimbo tarchiato, il piccolo O’Neal, puntiamo tutti a quello. “Dammi il cinque!” Se voleste che vostro figlio fosse scopato, per provare ai vostri vicini e al vostro quartiere residenziale che vostro figlio è più attraente del loro, e faceste uscire vostro figlio come un’esca e lo vestiste con un’uniforme da scuola cattolica per ragazze, senza mutande, e lo faceste saltellare su un trampolo fino a scuola… in modo che i suoi carnosi quarti posteriori rosa si rivelino in modo allettante al traffico… riuscirebbe probabilmente a finire la scuola senza essere deflorato. E allora sembrerete proprio degli stronzi quando tenterete di vantarvi con i vostri vicini durante il prossimo cocktail. “è solo grazie a Dio se nessuno l’ha mai scopato, “è solo per la mia stretta vigilanza e per il lavoro del… mio parlamentare che ha fatto approvare un sacco di leggi su internet “se non è mai stato scopato.”
Se fossi un genitore, preferirei che i pedofili stessero su internet. Non ci sono più pedofili al mondo di quanti ce ne siano mai stati. Si comportano come se internet creasse dei pedofili laddove non ce n’erano. Se fossi un genitore: “Se dovete esistere comunque, statevene su internet!” Restate a masturbarvi nel vostro scantinato nel South Carolina. Non come col vecchio metodo, quando andavano per davvero nel cortile della vostra scuola ciondolavano per il parco giochi con degli Smarties su una lenza tentando di pescare al volo il vostro piccolo, dalla Oldsmobile. Continuate a farvi seghe su internet. Basta che non scopate bambini, è questo l’importante, no? Basta che non scopino i bambini, dovreste preoccuparvi di questo! Ma no, cazzo, il procuratore generale dice che il suo obiettivo principale è porre fine alla pedofilia. Ma se la prende con internet. Non se la prende col tizio con i bambini e la videocamera. Vi incutono questi timori per ottenere un maggior controllo del governo nelle vostre vite, più leggi, più… “Oh, no, non voglio essere responsabile di mio figlio, “occupatene tu, signor Governo. “E se me ne dovessi stancare, voterò semplicemente per l’altro partito.” Quello si’ che cambierà le cose. Ma basta… La pedopornografia dilaga su internet. Avete visto? Il procuratore generale: “Dobbiamo porre fine a questa pedopornografia che dilaga su internet. “C’è bisogno di un maggiore impegno del governo, Perché…”

Io non ho mai visto pedopornografia su internet. Ma ne ho vista di qualunque altro tipo: perversa, grottesca, a volte stimolante, sempre intelligente… ogni altro tipo di pornografia che due bulbi oculari possano assorbire. Se ti masturbi invano fatto di coca quando sei intasato di neve e te lo meni finché non squilla la tromba, perché le troie non rispondono al telefono a quest’ora… sai che non funzionerà, non concluderai. Hai una gomma per cancellare morta in mano. “Svegliati!”, lo prendi a pugni. “Sveglia, cazzo, dimmi qualcosa! “Eri sveglio quando abbiamo comprato questa roba, svegliati adesso!” Poi inizi a cliccare su link porno a caso, ci sono pop-up ovunque, “Quella roba sembra buona, cliccaci su.” Vai ovunque e vedi solo merda, non è mai quello che dice. “Studentesse diciottenni amatoriali porche in azione”, poi ci clicchi su ed è qualche fottuto… porno con bondage e clisteri, un fottuto… porno con amputati, baldracche incinte, mamme che allattano scopando, ragazze senza tette. Lo so, sembrano strane, ma esistono tutte. Roba di cui ridere: porno con i nani, è buffo a dirsi, ma esiste davvero. è come un porno-diversivo comico che guardo dopo che mi sono masturbato su qualcosa di enormemente… sgradevole. Faccio: “Andiamo a farci due risate ridendo del porno coi nani… a qualcuno piace questa roba! “Che sfigati…” Ma esiste tutto! C’è tutta questa roba e non ho mai visto uno che scopa un bambino. Ho visto tre vecchie checche… andate sul mio sito, sul forum del mio sito, sul serio. C’è una discussione che si chiama “Lo tsunami della fica”, dove questi tizi postano le immagini più disgustose per sfottere gli altri. Tre vecchie checche, tre vecchi sulla settantina che sembrano come qualunque… sapete… adepti della Loggia del Leopardo col fez, pero’ nudi, uno succhia il cazzo a un altro e gli altri due pomiciano molto appassionatamente… che fa anche più schifo del pompino, Perché gli altri due coi capelli bianchi… Ho visto quello, non ho mai visto la pedopornografia. Ho visto ditalini al cazzo su internet. Li avete… Ditalini al cazzo! L’ho visto diverse volte navigando a caso su siti porno. Un dito nell’uretra maschile! Oggetti nell’uretra maschile! Ho visto ditalini al cazzo diverse volte, ma non sono ancora riuscito a vedere qualcuno scopare un bambino, per caso. Allora, se… se la pedopornografia è dilagante su internet… probabilmente qualcuno sta praticando un ditalino al cazzo in questa stanza, mentre parliamo.

Non ho bambini, se… se ne avessi… quando la gente ha figli diventa fottutamente debole e ha quel… difetto genetico che la rende… desiderosa di proteggerli, ma vuole che altra gente, come il governo, lo faccia per lei. Non… non ho figli. Forse la penserei diversamente se ne avessi. “Beh, ma vorresti dei figli?” Non lo so. So che ho avuto un aborto… con mia moglie, e… credo che siano passati cinque anni, e voglio solo dire che… fu un’ottima scelta. Ogni volta che salta fuori una marcia antiabortista sulla “Roe contro Wade”*,  trovano una fottuta stronza piagnona dal campo caravan la mettono dietro un podio, le danno una pacca sulla spalla per darle attenzione e lei fa: “Me ne pento ancora adesso. “Ho abortito Perché mi trovavo nei guai, “vorrei davvero riavere quel bambino nel mio…” Noi? Non andiamo d’accordo su molte cose, io e mia moglie, ma… concordiamo sul fatto che quella è stata la miglior decisione che abbiamo preso. Sono passati cinque anni, siamo ancora contenti di aver ucciso il bambino. Cinque anni dopo, ancora contenti, ancora felici. Niente sensi di colpa, rimpianti… Abbiamo un sacco di rimpianti su come abbiamo gestito la relazione, ma la questione del bambino non è mai stata sollevata. Cosi’, per dire. Nel caso voi arrivaste a quel punto: “Oh, lo rimpiangerò per sempre.” Noi no. Non sentirete quella parte della storia. Tanto per dire. Ho… ho un… ho un un volantino antiabortista che… che mettevano sotto ogni tergicristalli in un parcheggio in Texas. C’era la foto di un feto morto, sul davanti. Sapete quanto gli attivisti per la vita siano innamorati della foto del feto morto… fanno una foto di un feto abortito, tornano a casa, la ingrandiscono, la mettono su un cartello, la portano alle loro marce di protesta e te la sbattono in faccia alle 9:30 del mattino… “Ecco cosa fa l’aborto! “Non distogliere lo sguardo! Questo è l’aborto…” E tu: “Sto solo andando al bancomat, non sto entrando in questo posto. “Lasci libero il marciapiedi, signora, ho un cerchio alla testa. “Probabilmente vomiterò comunque.” Ma… l’idea è che quell’immagine dovrebbe essere cosi’ inquietante, cosi’ disgustosa che da sola basterà a cambiare radicalmente il tuo punto di vista sull’aborto. Come se il parto di bambini vivi fosse cosi’ bello da vedere! Quando quel mostro vivente ti lacera letteralmente per uscire… è tutto ricoperto di sangue e mucose, moccio che vola dappertutto e quel coso fottuto grida… tu che gridi, tutti che gridano. Tuo marito che vomita nella mascherina chirurgica, mentre cerca di mantenere un contatto visivo confortante. E ora la tua fica e il tuo ano sono stati lacerati fino a diventare un unico grande tombino infetto aperto. “Guardalo! Non distogliere lo sguardo!” Oh, si’, mettetemi una foto di quello, sotto il tergicristalli, la incornicerò e la metterò sul pianoforte. è adorabile. Un piccolo tesorino. Ma quest’altro abortito, pacifico e congelato che sta steso… tutta la notte su un cuscino accanto a un righello è disgustoso! Vergogna! Come ho detto, ho avuto un aborto, ci ho preso parte. Non sappiamo cosa ne è stato. Quando abbiamo abortito, ce ne siamo andati e basta, non gli abbiamo messo un’etichetta all’orecchio, nè siamo rimasti in contatto. Rintracciandolo sul GPS: “Ma dove…?” Amici di penna… no, ce ne siamo andati, cazzo! Quindi se vedessi una foto di un feto abortito… una parte di me si farebbe qualche domanda. “Stevie, eccolo li’! Mi assomiglia un po’, dai! “Avanti, un pochettino… credo che abbia il mio broncio.” Se hai avuto un aborto… rende davvero tutta l’idea… l’intero concetto di paradiso molto più sconcertante. Se hai avuto un aborto… per quanto irrazionale o illogica sia quell’idea, pero’… è deprimente pensare che, se esistesse il paradiso e attraversassi la luce bianca arrivando ai cancelli celestiali, quello sarebbe il tuo primo parente morto ad aspettarti. Tutto arrabbiato e immusonito. “Oh, guarda chi c’è! “Oh, si’. Si’, ce ne hai messo di tempo, eh? “Pare che ti sia divertito molto, laggiù. “Sai che mi hanno fatto delle foto? Mi hanno fatto delle foto! “Mi hanno messo accanto a un righello, Cristo!” Would you know my name…
Allora prendo il volantino… c’è il feto morto sul davanti… sul retro c’è tutta la solfa propagandistica pro-life… In basso, il tizio che stampa queste cose per mestiere, per divertimento o per profitto, o qualunque sia la sua motivazione, mette il suo nome e il suo numero di telefono, in basso, nel caso tu ne voglia ordinare altri. E sono ubriaco e ho un telefono. E il tizio risponde al telefono, non è nemmeno un’azienda, nemmeno… è un tizio che risponde al telefono, nelle campagne del Winsconsin: “Pronto?” E voglio sfotterlo, ma voglio essere originale. Da ubriaco, non voglio tentare di affrontare questo problema con la logica. Perderei solo credito sul cellulare, è come prendere a calci l’acqua in salita, non si puo’ fare. Allora quel che feci, quando gli risposi, fu attaccarlo da un’angolazione ancor più conservatrice, accusando lui di essere il peggior tipo di pornografo pedofilo sul pianeta! “Questo è disgustoso! “Non credo a quel che sto guardando, signore, “c’è un bambino in questa foto! “Non è una scelta, è un bambino. “E col fatto che lei distribuisce fotografie di bambini nudi… nel mio quartiere… sta attirando i molestatori di bambini più perversi del pianeta! “In questo istante… molestatori necrofili di bambini prematuri “si stanno masturbando come scimmie frenetiche in gabbia “sulla sua opera, signore. “Non mi dica ‘m-m-m-ma’! “Lo sapeva quello che faceva. “Avrebbe potuto aggiungere un bikini a quel bambino… avrebbe potuto disegnarci un raffinato costume intero… ma ha deciso di non farlo, “Perché è questo che la fa eiaculare “e spero che bruci all’inferno!” Clic.

Non vengo qui spesso… sono contento di averne avuto di nuovo la possibilità. Così… così posso chiudere alla grande dicendo: Fanculo gli Yankees! Voglio chiudere mandando affanculo gli Yankees! Fanculo gli Yankees. Fanculo voi e i vostri Yankees. Fanculo gli Yankees. Si’, fanculo gli Yankees per tanti motivi. Volete che ve li elenchi? Per prima cosa, hanno comprato la loro squadra. Si, hanno comprato la squadra, hanno speso più soldi di tutti, è normale che vincano. Si, ok, cazzo… se avete investito soldi sugli Yankees, è diverso. Se avete investito soldi su una squadra, fate pure, tifate per quella squadra. è come avere delle azioni di una società, hai un investimento, tifi per quello. Ma se dovete essere un qualunque alcolista scoppiato che beve birra troppo costosa sugli spalti e paga troppo per il parcheggio, se volete gridare per una squadra, abbiate un po’ di carattere e scegliete un’outsider. Se gridate tanto per gridare, scegliete un’outsider! Perché no? è normale che gli Yankees vincano. Quindi per voi, essere dei fan sboroni e arroganti per questo motivo, è come andare in un Casino’ e tifare per il banco! E fare gli stronzi in proposito. Come se andaste al fottuto Casino’ indiano… sedendovi dritto dietro il tavolo del Black Jack e diceste: “Oh, il croupier ti ha fatto il culo, troietta, eh? “è il mio croupier, cazzo, l’ho scelto, “indosso il berretto del croupier. “Ho speso i soldi del mio cibo per il berretto. “Ho fame.” Che cazzo è? Fanculo gli Yankees soprattutto… Perché sono loro il motivo per cui voi dovete andare fuori per fumare una sigaretta. E il motivo per cui hanno bandito i grassi insaturi nel cibo. In questa città vi dicono come mangiare, come vivere, cosa potete fare a casa vostra… Hanno appena vietato… stanno tentando di vietare… i fottuti I-pod sulle strisce pedonali… La corte suprema di questo Stato dieci giorni fa ha approvato il divieto di ballare nei night club, qualcuno lo sa? Nei night club! Non nel fottuto Utah, non come in Footloose: a New York City! Siete dei duri, vero? Cazzo, ve ne state in piedi come delle troie, fumando all’aperto, vi dicono cosa potete mettere nel cibo, cosa potete mangiare, dove ballare, dove camminare, “Non posso usare il cellulare al volante della mia auto, “sono un duro, cazzo.” Prima di dire in giro che duri siete, fareste meglio ad andare in bagno a sciacquarvi via un po’ dell’odore del cazzo di Bloomberg dal buco del culo, perché mi sembra che siate solo le troiette del Comune. Ed ecco perché dico: fanculo anche gli Yankees. Perché era per gli Yankees che andavate marciando, pompandovi e facendo i bulli, quando sareste dovuti andare in 60.000 al Comune con un cazzo di megafono appena qualcuno solo avesse menzionato il bando del fumo. Voi cazzoni dovevate essere in 60.000 a fischiare e tirare batterie al tizio che l’ha proposto. Figli di puttana distratti! Me ne devo andare. Ci vediamo fuori per fumare. Non sto qua per un applauso. Qui scorrono i titoli di coda. Fa parte della cosa. Preferirei andare lì dietro. No, sedetevi. Non voglio questo. Non è vero. State mentendo. Ma mi piacete comunque. Fanculo! Va bene. Su, sedetevi in silenzio. Sarebbero dei titoli di coda migliori se voi… sarebbero titoli di coda. Sarebbe vero per circa il 60% del mio show. Va bene. Posso andare, ora?

NOTE

“Roe v. Wade”, una sentenza della corte suprema che legalizzò l’aborto negli USA

RELATED POSTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here